Aler e Sindacati siglano l’Accordo per il recupero morosità

Tolleranza zero per i “furbi” e piani condivisi per gli incolpevoli

 E’ di questa mattina la firma dell’Accordo per il recupero della morosità, condiviso da Aler Milano e da tutte le Organizzazioni sindacali dell’utenza, dopo diverse settimane di studio e impegno partecipato.

Tra le principali cause del dissesto finanziario di Aler Milano si colloca proprio il tema della morosità degli utenti, colpevole e incolpevole, che, ad oggi, ammonta a circa 200milioni di euro sui contratti in essere. Negli ultimi anni la problematica si è resa così grave da invalidare spesso l’attività di Aler, soprattutto per quanto riguarda lo svolgimento della sua mission di sostegno alle famiglie in difficoltà. Pertanto, per ristabilire, da un lato, l’equilibrio economico dell’Azienda e, dunque, la sua piena operatività e, dall’altro, per sostenere in modo effettivo gli utenti più indigenti, Aler ha coinvolto i Sindacati degli inquilini nella condivisione del lavoro, finalizzato alla stesura di un Accordo sul recupero della morosità.

Il documento, frutto dell’impegno delle parti, costituisce un piano operativo concreto, per affrontare il gravoso problema della morosità. Da un lato, si aiutano gli utenti realmente impossibilitati a pagare il dovuto e, dall’altro, si perseguono i “furbi”. Saranno dunque valutati con attenzione piani di rientro personalizzati, in relazione alle possibilità economiche dell’inquilino. Viceversa, è previsto un contrasto fermo nei confronti di quanti, avendone le possibilità, non corrispondono ad Aler canoni e spese.  L’azienda sarà dunque intransigente nell’applicare e intensificare controlli e verifiche, per mettere in atto tutte le disposizioni previste contro i cosiddetti morosi colpevoli.

Ha dichiarato il presidente di Aler, Gian Valerio Lombardi: “L’Accordo siglato oggi è il risultato dell’importante lavoro svolto a fianco dei Sindacati dell’utenza, per assicurare agli inquilini che, a causa di reali difficoltà, non hanno potuto garantire ad Aler il pagamento costante di canoni e servizi e che meritano un sostegno concreto per rientrare del proprio debito. Proprio nel rispetto del sacrificio di questi utenti, per permettere un serio impegno in questo senso, risulta condivisa anche la linea dura verso chi, volutamente e senza ragioni effettive, si arroga il diritto di non pagare quanto dovuto ad Aler”. Ha infine concluso il Presidente: “Ringrazio i Sindacati per questo rinnovato impegno condiviso sul tema della morosità, finalizzato a contrastare il fenomeno, che permetterà all’Azienda di recuperare importanti risorse, sempre nella tutela dei propri utenti”.

Giornata della prevenzione sotto casa

Sabato 23 maggio – Zama Salomone

Sabato 23 maggio si svolgerà, all’interno del quartiere Zama-Salomone, la Giornata della prevenzione sotto casa, iniziativa di Aler e Croce Rossa, finalizzata ad offrire controlli sanitari gratuiti ai cittadini – in particolare utenti Aler.
Dalle 8.30 del mattino nello spiazzo compreso tra i civici 50 e 60 di via Salomone i volontari di Croce Rossa allestiranno un ambulatorio-mobile e alcune tende, per accogliere tutti i residenti, coinvolti dai custodi sociali di Aler e dalle realtà associative e di volontariato attive nella zona. Le infermiere Crocerossine effettueranno i prelievi e i medici forniranno immediatamente ai cittadini l’esito delle proprie analisi (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione ematica, indice di massa corporea, glicemia, colesterolemia e trigliceridemia), dispensando suggerimenti e consigli clinici in base alle diverse situazioni.