Aler e TelefonoDonna, insieme nei quartieri per aiutare le donne vittime di violenza

L’avanzare dei mesi estivi, accende inevitabilmente il riflettore su tutte le problematiche legate a solitudine ed emarginazione nella nostra città. Per questo motivo, parte in queste settimane la collaborazione tra Aler Milano e Telefono Donna, Associazione che offre il proprio aiuto alle donne e alle famiglie in difficoltà, affrontando i più disparati tipi di disagio femminile: dalla crisi esistenziale, a quella domestica, alla depressione alla solitudine, dai problemi di comunicazione all’interno e al di fuori della famiglia, ai problemi di ordine legale o psicologico legati alla separazione o al divorzio, fino ai casi di maltrattamento e di violenza psicologica. Solo nel 2014 sono 1200 le richieste giunte direttamente all’Associazione provenienti da tutta Italia.

La collaborazione nasce con l’obiettivo di individuare le situazioni di disagio direttamente dall’interno dei quartieri e mettere in moto da subito meccanismi di aiuto e sostegno delle vittime. Infatti, come conferma la stessa esperienza dell’Associazione, è necessario che esista un metodo veloce per mettersi subito in contatto con qualcuno, attraverso un riferimento immediato, nel preciso momento di lucidità in cui la vittima decide di “denunciare” la propria situazione.

L’iniziativa parte in questi giorni attraverso la diffusione di un numero telefonico – 02.6444.3043/02.6444.3044 –  da contattare per ricevere immediatamente e gratuitamente servizi di assistenza e sostegno: ascolto telefonico, assistenza psicologica, assistenza legale, couselling e gruppi di auto mutuo soccorso.

Comunicato stampa

Locandina