Nuovo avviso per l’assegnazione di case popolari nel Comune di Milano aperto dal 16/09/2019 al 02/12/2019

(legge regionale 16/2016 – disciplina regionale dei servizi abitativi)

Dalle ore 9:00 di lunedì 16 settembre alle ore 12:00 di lunedì 2 dicembre 2019 è possibile presentare domanda esclusivamente on line per l’assegnazione di unità abitative destinate ai servizi abitativi pubblici disponibili nel Comune di Milano.

Come fare la domanda:

  • Accedi alla Piattaforma Informatica: www.serviziabitativi.servizirl.it e tramite tasto “Cittadino” entra nella Home Page dedicata agli Avvisi degli alloggi di Servizi Abitativi Pubblici
  • Scegli una modalità di autenticazione:
    – SPID (Sistema pubblico di identità digitale)
    – CNS (Carta nazionale dei Servizi) e codice Pin e segui le istruzioni.

    Per supporto o problemi nell’autenticazione chiama 800131151 o scrivi a bandi@regione.lombardia.it
    – Puoi scaricare l’elenco degli alloggi presenti negli avvisi aperti cliccando sul tasto “download” dell’elenco avvisi e alloggi

  • Dopo aver effettuato l’accesso è possibile presentare la domanda cliccando sul tasto “Nuova domanda”

Se non disponi di un computer e/o hai necessità di assistenza puoi rivolgerti, su appuntamento, a:

– Area Assegnazione Alloggi Erp, p.le Cimitero Monumentale 14 (2 postazioni) dal lunedì al venerdì ore 9-12, scrivendo a casa.assegnazione@comune.milano.it, o telefonando, a partire dal 16/09/2019, al n. 02.884.67909 dalle ore 14 alle ore 16 per prendere appuntamento
– sportelli di MM (4 postazioni)
– sportelli di Aler Milano (4 postazioni)

In questo caso devi presentarti con i seguenti documenti:

  • ISEE in corso di validità;
  • se si è in possesso di un ISEE pari o inferiore a € 3.000 attestazione di indigenza rilasciata dal Servizio Sociale del Comune di residenza;
  • eventuale certificato di invalidità con la percentuale di invalidità riconosciuta;
  • marca da bollo da 16 € o carta di credito per il pagamento on line;
  • credenziali per l’accesso SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure la tessera CNS (Carta Nazionale dei servizi);
  • dati anagrafici e codici fiscali di tutti i componenti del nucleo famigliare.