Avviso pubblico 2019 – Ambito Milano

per l’assegnazione delle unità abitative destinate ai servizi abitativi pubblici localizzate nel comune di Milano e di proprietà di aler milano

Dal 16 settembre 2019 al 6 Dicembre 2019 è stato pubblicato l’avviso per l’assegnazione delle unità abitative disponibili nell’ambito territoriale del Comune di Milano, di proprietà di Aler Milano e del Comune di Milano.

Aler Milano, scaduto il termine suindicato per la presentazione delle domande, con provvedimento di Direzione Generale N.728 del 10 dicembre 2019, ha approvato la graduatoria PROVVISORIA generata in automatico dalla piattaforma informatica regionale e relativa esclusivamente alle unità abitative di proprietà di Aler Milano.

Tale graduatoria è stata pubblicata, in data 11 dicembre 2019, ed è consultabile nell’apposita area del sito di Aler Milano.

Nella graduatoria, per ragioni di riservatezza, i richiedenti sono indicati con il solo numero di ID – codice di identificazione – assegnato dalla piattaforma informativa regionale in fase di inserimento della domanda (si trova in fondo al modulo: ID Pratica), così come il punteggio ISBAR.

Entro e non oltre il termine del 27 dicembre 2019 è possibile presentare la richiesta di rettifica del punteggio SOLO per il riconoscimento dell’invalidità civile, mediante la presentazione del MODULO di seguito allegato, debitamente compilato e sottoscritto, all’Ufficio Protocollo di Aler Milano –SETTORE ASSEGNAZIONE E BANDI – in Viale Romagna n. 26,  che effettua i seguenti orari:

  • lunedì – giovedi: 9.00-12.30 /14.30-15.30
  • venerdì: 9.00-12.30

Si specifica che il giorno martedì 24 dicembre l’ufficio protocollo sarà aperto dalle  ore 9.00 alle ore 12.30.

Aler Milano, esaminate e decise le richieste di rettifica presentate nel termine suindicato, approverà la graduatoria  definitiva, che sarà pubblicata nell’apposita area del sito.

Solo a seguito della pubblicazione della graduatoria definitiva Aler Milano procederà all’istruttoria delle domande, ai sensi dell’art. 15 del R.R. n° 4/2017 e s.m.i., a partire dalla domanda del nucleo familiare in condizioni di indigenza con l’indicatore di bisogno abitativo più elevato, con priorità per quelli residenti nel comune dove è ubicata l’unità abitativa.

In particolare, le domande saranno istruite in ordine decrescente di ISBAR secondo il seguente criterio:

  • Indigenti residenti nel Comune di riferimento della graduatoria;
  • Indigenti non residenti nel Comune di riferimento della graduatoria;
  • Non indigenti, ordinati in base a quanto disposto dal Regolamento.

L’assegnazione degli alloggi sarà preceduta dall’accettazione dell’unità abitativa da parte del richiedente e dalla verifica del possesso dei requisiti e delle condizioni dichiarate all’atto della domanda e della loro permanenza all’atto dell’assegnazione.

Si ricorda in proposito che, nel caso in cui il nucleo familiare sia posizionato su più di un’unità abitativa, la scelta dell’unità abitativa da assegnare sarà, comunque, effettuata da Aler con la finalità dell’integrazione sociale, ai sensi dell’art. 15, comma 1bis, del R.R. 4/2017.

In fase di verifica, Aler Milano convocherà il richiedente per l’accettazione dell’alloggio e la produzione della documentazione necessaria, che dovrà essere presentata entro e non oltre il termine massimo indicato nella convocazione stessa.

Si raccomanda, pertanto, il rispetto di tale termine, considerato che, nei casi di mancata presentazione, mancata accettazione da parte del richiedente dell’unità abitativa proposta, mancanza o incompletezza della documentazione necessaria a comprovare quanto dichiarato in domanda, si procederà alla cancellazione della domanda stessa.

Conseguentemente Aler Milano comunicherà al richiedente la cancellazione della domanda e la non assegnazione dell’alloggio con la relativa motivazione.

Allegati